fbpx
materassi antiacari

Materassi antiacari ed anallergici: come sceglierli e dove acquistarli

I materassi antiacari ed anallergici sono tra i prodotti più venduti. Sono molte, infatti, le persone che soffrono di allergia o di asma.

I materassi antiacari ed anallergici sono perfetti per tutte le persone che soffrono di allergia. Il primo passo per alleviare i disturbi respiratori legati all’allergia, infatti, è proprio la scelta di un materasso apposito. Questo potrà alleviare le problematiche, assicurando un sonno sano e continuativo.

Materassi antiacari

Generalmente, questi possono essere acquistati presso qualsiasi negozio di materassi, sia online che dislocato sul territorio. Quando effettuiamo l’acquisto, dobbiamo ricordare che esistono diversi tipi di materassi e che non tutti sono adatti al nostro uso. I materassi a molle tradizionali, ad esempio, non sono consigliati, in quanto non riescono a proteggere dall’accumulo della polvere e dal movimento della stessa all’interno della struttura. Se vogliamo comunque un modello con le molle, suggeriamo di acquistarne uno con imbottitura anallergica e rivestimento antiacaro, oppure scegliere un prodotto con molle insacchettate.

Il migliore materasso antiacaro è, però, quello in memory foam, oppure quello in schiuma di poliuretano. La motivazione sta nel fatto che le fibre sintetiche di cui sono composte minimizzano il rischio di contatto con gli acari e con i batteri, così come il rischio di deposito. I batteri e gli acari sembrano essere attirati più dalle fibre naturali.

Per ciò che riguarda i materiali, invece, il lattice non è quello consigliato per chi soffre di allergie. Dobbiamo poi considerare la traspirabilità del materasso. Si tratta di una caratteristica molto importante, che serve a garantire la miglior qualità del sonno, impedendo che umidità e calore del corpo ristagnino a contatto con la pelle. In questo modo si evita l’insorgere dell’habitat naturale per gli acari ed i batteri.

Non tutti sanno che uno dei migliori materiali è rappresentato da una particolare schiuma di polimeri sintetizzati con particolari processi ecologici, che vanno a sfruttare i principi attivi dell’acqua.

Molto importante è tenere presente il rivestimento. Le fodere, infatti, sono i luoghi in cui gli acari tendono a svilupparsi di più. Quando andiamo a comprare un materasso antiacaro, dunque, dobbiamo ricordare di comprarlo con un rivestimento che sia sfoderabile. I prodotti di questo tipo sono composti di fibre anallergiche, che si possono lavare anche ad altre temperature. Ecco perché è sempre meglio controllare l’etichetta e la temperatura di lavaggio prima di comprare. I migliori rivestimenti sono a base di filamenti d’argento: si tratta di un antibatterico naturale ed è anche una sostanza antiacaro non nociva per la pelle.


Torna su